Come assemblare una Debian Live personalizzata

jeeg_debian.png

“Miwa, lanciami i componenti!!!” 😉

In seguito alla richiesta da parte di Massimo di una guida alla creazione di un CD personalizzato di Debian Live, mi sono appassionato alla cosa ed ho deciso di provare. Non che avessi dubbi ma Debian si è dimostrata ancora una volta all’altezza delle mie aspettative: i passi da fare sono pochi e semplici mentre il risultato che si riesce ad ottenere è S-T-U-P-E-F-A-C-E-N-T-E!

Si comincia! “Miwa, lanciami i componenti!!!” 😛

Innanzi tutto è necessario avere una connessione a internet funzionante, in quanto i pacchetti necessari verranno scaricati in automatico dal sito ufficiale della Debian (si lo so che se state leggendo questo post significa che avete già una connessione funzionante 😛 ).

  • Installare cdebootstrap (si trova sui DVD di Debian Etch)
  • Scaricare live-helper dal sito www.backports.org
  • Diventare root ed installare live-helper

ad esempio:

su (e digitare la password)

dpkg -i live-helper_1.0~a22-1~bpo.1_all.deb

Selezione dei pacchetti e creazione dell’immagine ISO

  • Creare una cartella in cui verrà assemblata la distribuzione (ad esempio nella propria home directory): è qui che verranno scaricati tutti i file necessari e verrò creata l’immagine ISO

ad esempio:

cd HOME_DIRECTORY

mkdir DebiaLive

  • Spostarsi all’interno della cartella e lanciare il comando lh_config

ad esempio:

cd DebiaLive

lh_config

in questo modo verrò creata la cartella config con la configurazione di default

  • Modificare, come specificato di seguito, il valore delle voci LH_PACKAGES e LH_PACKAGES_LISTS all’interno del file chroot contenuto nella cartella config:

in LH_PACKAGES vanno elencati, separandoli con degli spazi, i pacchetti singoli da installare (tipo frozen-bubble, amarok, ecc.)

in LH_PACKAGES_LISTS vanno elencate, separandole con degli spazi, le liste di pacchetti da installare (tipo kde, gnome, xfce)

ad esempio:

LH_PACKAGES=”frozen-bubble amarok”

LH_PACKAGES_LIST=”kde”

  • Fatto? Abbiamo praticamente finito: non resta che lanciare il comando lh_build per creare l’immagine ISO. Ah dato che ci vorrà moooooooolto tempo, potreste prendere in considerazione l’idea di uscire con la vostra ragazza, prendervi una birra con gli amici o guardare un film 😛 . Apparte gli scherzi, l’immagine verrà generata all’interno della cartella creata all’inizio e si chiamerà binary.iso.

La procedura trattata è molto semplice e permette di creare un’immagine di Debian Live basata sul ramo stabile, quindi Etch. Vi rimando al sito ufficiale per approfondimenti sulle opzioni disponibili (soprattuto per il comando lh_config) che permettono ad esempio di scegliere il boot-loader, di creare un tipo di immagine diverso (ad esempio un’immagine da scrivere su una usb memory stick 😉 ) ecc ecc.

Rock ‘n’ roll!

P.S. Per creare una nuova immagine basterà lanciare lh_clean all’interno della directory, modificare il file chroot (vedi sopra) e poi rilanciare lh_build per ricreare l’immagine ISO (stavolta magari potreste andare in palestra nell’attesa 😛 ).

Advertisements

~ di Morg4n su 5 dicembre, 2007.

20 Risposte to “Come assemblare una Debian Live personalizzata”

  1. […] Ecco il link a:  https://morg4n.wordpress.com […]

  2. mi permetto di suggerire che, per vedere cosa comprendono le varie package list, si puo` guardare in /usr/share/live-helper/lists.
    Inoltre segnalo http://wiki.debian.org/DebianLive/FAQ (in inglese purtroppo).
    Grazie Morg4n.

  3. @Scaccolino

    Grazie per i suggerimenti, saranno sicuramente molto utili anche agli altri lettori 😉

  4. Ciao a tutti.
    Per prima cosa vorrei ringraziare di cuore per la guida, sono molto felice per questa guida scritta in modo semplice.
    Ho provato a installare solo k3b, gtkpod e kpoker in LH_PACKAGES e kde in LH_PACKAGES_LIST (a titolo di prova prima di mettere tutti i pacchetti).
    Una volta creata la iso finale, avviandola mi segnala errore e non si avvia il kdm.
    Per caso c’è un numero minimo di pacchetti da installare per un corretto avvio ?
    Tantissime grazie anticipate.
    Massimo

  5. Così è difficile dire quale sia il problema…
    Potresti riportare il messaggio di errore che hai ottenuto?

  6. Ho riprovato e tutto è andato alla perfezione, sicuramente avevo qualche problema con i repository.
    Adesso sto cercando di capire come impostare programmi, lingua e tastiera italiana di default, inserire la versione minimale di kde per personalizzarlo al meglio o rimuovere i programmi di default che non servono, onde occupare troppo spazio su cd.
    I risultati sono davvero incredibili !!!!!!!!!!!!!

    Grazie tante per la risposta e, soprattutto, per la guida 😉

  7. Grazie a te Massimo, sapere che la mia guida è stata così tanto apprezzata ed utile mi rende veramente veramente veramente felice e mi rende ancora più felice il fatto che abbia stuzzicato a tal punto la tua curiosità dal volerti cucire personalmente una Debian Live su misura 😀

  8. Ragazzi ho urgente bisogno del vostro aiuto, ho installa Debian sul mio vecchio PII e sono molto soddisfatto di tutto solo che la mia scheda audio una vecchia Terratech basata su chip AD1816, non è stata riconosciuta o qualunque cosa sia successa l’audio non funziona. Io sono più che nuovo nel mondo Linux pensate che la mia prima difficoltà è stata quando ho letto ” andare da root”, vi prego aiutatemi ad installare la mia scheda audio e non trascurate nulla nella vostra spiegazione, ricordate sono un ignorante in materia, ma con molta voglia di imparare.
    Grazie

  9. Ho mezza intenzione di fare una distro live per usb personalizzata anche io, ma voglio averla più fresca di Etch. Per caso sai come usare i repository di Lenny almeno o di terze parti?

  10. @sonoffree
    Purtroppo non ho avuto il tempo di provare ma, da una veloce ricerca in rete, sembra che sia sufficente dire al comando lh_config di utilizzare la distribuzione “lenny” (o quella che preferisci) invece della stable (etch), il comando dovrebbe essere:

    lh_config -d lenny

    Appena ne avrò il tempo farò un tentativo, se ci riesci prima tu, ti prego di farci sapere come è andata 😉

  11. Disturbo ancora, sto provando, ma appena lancio mi dà l’errore lh_chroot_proc missing. Che sia perchè sono in Ubuntu?

  12. Ho fatto qualche tentativo anch’io: se tento di costruire un’immagine basata su lenny ottengo il tuo stesso errore ed io sono su etch, quindi direi che la colpa non è di Ubuntu. Da quello che ho potuto capire il problema è per metà di live-helper e per l’altra metà di cdebootstrap.
    Ho provato anche a costruire un’immagine basata su sid, qualcosa si muove ma dopo un bel po’ se ne esce con un errore su cui non ho indagato più di tanto.

    Se fai qualche prova e ottieni risultati positivi fammi sapere 😉

  13. Forse ho trovato. Prova a usare la versione di live-helper per lenny che è più aggiornata. Per ora non ha dato rogne, ma devo aspettare domani mattina (lasciando il pc acceso) per avere conferma.

  14. Salve, io sto usando live-helper su etch, ho provato a creare una semplicissima immagine (di etch) senza cambiare nessun parametro (lh_config + lh_build) ma mi dà l’errore di cui sopra…(lh_chroot_proc missing)…prima ancora mi dà tantissimi errori del tipo
    tar: ./bin/umount: impossibile a cambiare il modo a rwsr-xr-x: Operation not permitted

    oppure
    tar: ./sbin/swapoff: impossibile creare un link simbolico a ‘swapon’: Operation not permitted

    quale può essere il problema?

  15. @corra

    Stai eseguendo le operazioni da root o da utente normale?

  16. da root…

  17. Ho risolto…il problema era che creavo l’immagine in una partizione diversa da quella in cui è installato debian. Creandola in home non ho avuto problemi!

  18. Ciao a tutti,
    Qualcuno mi sa dire come posso mettere tutti i pacchetti che ho attualmente installati nella distribuzione live, senza andarli ad elencare mano uno per uno in LH_PACKAGES.
    Grazie in anticipo.
    Ciao

  19. con la lenny non crea nessuna iso mmmm 😦 faccio altre provo epoi vi dico

  20. Quando vado a modificare il file con pico chroot sul desktopmanager ho lasciato standard ed è andato tutto bene se invece specifico gnome per esempio alla fine del procedimento da un errore e non crea la binary.iso lavori in corso 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: