GNU/Linux su una USB memory stick

slax.jpg

SLAX è una distribuzione live di GNU/Linux basata su Slackware.
I suoi punti di forza sono le dimensioni contenute e la modularità, è infatti possibile personalizzarla ed espanderne le capacità aggiungendo dei moduli scaricabili direttamente dal sito.

Il metodo principale per portare la SLAX sempre con sè è scaricare e masterizzare una delle immagini ISO reperibili sul sito ufficiale (magari su un cd da 8 cm 😉 ), ma non è il solo.

In questo post descriverò i passi per installare la SLAX su una USB stick usando una distribuzione Debian Etch (la mia preferita 😀 ).

Si comincia!

  • Installare syslinux (si trova su DVD di Debian Etch)
  • Installare dosfstools (si trova su DVD di Debian Etch)

Preparazione della USB Stick

Verranno cancellate tutte le partizioni, quindi se necessario fate un backup dei dati.
IMPORTANTE: non collegare per ora la USB stick al computer.

  • aprire un terminale e diventare root

su (e digitare la password)

  • digitare:

tail -f /var/log/messages

  • collegare la USB stick senza montarla (è importante!)
  • tra i vari messaggi che appariranno identificare il nome del dispositivo assegnato alla USB stick (sarè qualcosa tipo /dev/sda o /dev/sdb ecc.)
  • cancellare tutte le partizioni e l’MBR con:

dd if=/dev/zero of=NOME_DEL_DISPOSITIVO bs=1024k count=16

dove NOME_DEL_DISPOSITIVO deve essere uguale a quello trovato nel passaggio precedente (per il resto del post assumerò che sia /dev/sda)

ad esempio:

dd if=/dev/zero of=/dev/sda bs=1024k count=16

ATTENZIONE a non confondere il nome del dispositivo della USB stick con quello dell’hard disk, altrimenti gli darete una bella piallata 😛

Creazione della partizione e dell’MBR

E’ necessario creare una partizione primaria avviabile con filesystem di tipo FAT32.

Io di solito uso cfdisk per farlo, quindi le istruzioni riportate sono relative ad esso:

  • lanciare cfdisk con il nome del dispositivo come argomento:

cfdisk NOME_DEL_DISPOSITIVO

ad esempio:

cfdisk /dev/sda

  • selezionare [ New ] per creare una nuova partizione
  • selezionare [ Primary ] per creare una partizione primaria
  • selezionare [ Beginning ] per posizionare la partizione all’inizio
  • inserire la dimensione della partizione (se si vuole usare tutto lo spazio, lasciare inalterato il valore di default)
  • selezionare [ Bootable ] per rendere la partizione avviabile
  • selezionare [ Type ] per scegliere il tipo di filesystem della partizione
  • digitare 0B che corrisponde a W95 FAT32
  • selezionare [ Write ] per scrivere le modifiche sulla USB stick
  • digitare yes quando viene richiesta la conferma per la scrittura delle modifiche sul disco
  • selezionare [ Quit ]

a questo punto vanno creati il master boot record ed il file system

  • creare l’MBR sulla USB stick:

cat /usr/lib/syslinux/mbr.bin > NOME_DEL_DISPOSITIVO

ad esempio:

cat /usr/lib/syslinux/mbr.bin > /dev/sda

  • creare il filesystem sulla USB stick:

mkfs.msdos -F32 NOME_DELLA_PARTIZIONE

dove NOME_DELLA_PARTIZIONE è il nome della partizione creata in precedenza; se il dispositivo era /dev/sda ed è stata creata una sola partizione, sarà /dev/sda1

ad esempio:

mkfs.msdos -F32 /dev/sda1

infine bisogna installare il boot loader:

  • installare il bootloader sulla USB stick:

syslinux NOME_DELLA_PARTIZIONE

ad esempio:

syslinux /dev/sda1

Copia del sistema SLAX sulla USB stick

Non resta che estrarre i file contenuti nell’immagine ISO e copiarli sulla chiavetta:

  • montare la USB stick:

mkdir DIRECTORY_PER_USB_STICK

mount NOME_DELLA_PARTIZIONE DIRECTORY_PER_USB_STICK

ad esempio

mkdir /media/sda1

mount /dev/sda1 /media/sda1

  • spostarsi nella cartella dove è stata scaricata la ISO di SLAX e montarla:

mount NOME_DEL_FILE_ISO -t iso9660 -o loop DIRECTORY_PER_CDROM

ad esempio:

mount slax6rc6.iso -t iso9660 -o loop /media/cdrom

a questo punto il contenuto della ISO sarè disponibile come quello di un CD

  • copiare i file di SLAX sulla USB stick:

cd DIRECTORY_PER_CDROM

cp -R * DIRECTORY_PER_USB_STICK

questi file DEVONO essere copiati nella root della USB stick:


cp boot/initrd.gz
DIRECTORY_PER_USB_STICK
cp boot/vmlinuz
DIRECTORY_PER_USB_STICK
cp boot/syslinux/syslinux.cfg
DIRECTORY_PER_USB_STICK
cp boot/vesamenu.c32
DIRECTORY_PER_USB_STICK
cp boot/mt86p
DIRECTORY_PER_USB_STICK

ad esempio:

cd /media/cdrom
cp -R * /media/sda1
cp boot/initrd.gz /media/sda1
cp boot/vmlinuz /media/sda1
cp boot/syslinux/syslinux.cfg /media/sda1
cp boot/vesamenu.c32 /media/sda1
cp boot/mt86p /media/sda1

  • assicuriamoci che tutti i file siano stati scritti dando un bel:

sync

  • un’ultimo sforzo e ci siamo: aprire il file syslinux.cfg che abbiamo copiato nella directory principale della USB stick e rimuovere tutte le occorrenze di /boot/
  • smontare la ISO di SLAX
  • smontare la USB stick ed il gioco è fatto

A questo punto potete avviare qualsiasi pc che supporti il boot da periferica USB con la vostra SLAX 😉

boot_01.png

Per non rischiare che qualcuno si addormenti (state ancora leggendo? 😛 ) descriverò in un nuovo post come fare per personalizzare la SLAX aggiungendo nuovi moduli (ad esempio OpenOffice) e come caricarli.

Aspetto i vostri commenti su questa guida e su SLAX, se avete qualche problema o qualcosa non è chiaro fatemi sapere 😉

Annunci

~ di Morg4n su 28 luglio, 2007.

21 Risposte to “GNU/Linux su una USB memory stick”

  1. Ottimissimo, solo che conoscendomi rischio di utilizzare tutti i 4gb della mia chiavetta per una cosa del genere :P:P:P E poi addio chiavetta 😛
    Cmq invece è utilissimo, anzi, appena riesco a masterizzare le cose che ho nella chiavetta (il mio masterizzatore non va) lo installo sicuro.

  2. Beh, puoi sempre fare più partizioni: una con il sistema ed una in cui mettere i dati (provato e funzionante 😉 )

    P.S. Grazie per la segnalazione, adesso i link sono correttti

  3. salve sono alessandro
    una domanda ma per che non meti a disposizione anche

    Installare syslinux (si trova su DVD di Debian Etch)
    Installare dosfstools (si trova su DVD di Debian Etch)

    visto che a me non mi riesce a trovarli e non so come scricarli e dove meterli
    penso che sarano anche altri a cercarli farai un grande favore a tuti

    grazie

  4. Ciao Alessandro, innanzitutto vorrei ringraziarti perchè mi fa piacere sapere che c’è qualcuno che trova utile questa guida 😉

    Per poterti aiutare ho bisogno quantomeno di sapere quale distribuzione di GNU/Linux stai usando: nella guida infatti ho descritto i passi da effettuare avendo come base una Debian Etch, ma se ne usi una diversa il pacchetto potrebbe avere un nome diverso o, nel peggiore dei casi, non essere affatto disponibile.

    In ogni caso syslinux può essere scaricato dal sito:

    http://www.kernel.org/pub/linux/utils/boot/syslinux/

    – Scarica la versione in formato .bz2 o .gz o .zip e decomprimila
    – Supponendo che scarichi il file syslinux-3.51.tar.gz devi fare:

    tar -xvzf syslinux-3.51.tar.gz

    a questo punto i file “mbr.bin” e “syslinux” si trovano rispettivamente nelle sottocartelle “mbr” e “unix”.

    Per quanto riguarda il pacchetto “dosfstools”, su Debian Etch esso contiene il file “mkfs.msdos” che serve per creare il filesystem FAT32 sulla partizione (come indicato nella guida), molte distribuzioni installano questa utility di default, quindi potresti anche averla senza saperlo 😉

    Fammi sapere se hai problemi, nel limite delle mie possibilità, sarò felice di darti una mano

  5. ciao grazie di tutto pero a me e forse ai altri li manca piu cose per dire cose e un but e cosa voldire root .
    mi sa che e una longa strada da fare
    grazie per tutto

    Alessandro

  6. Figurati, grazie a te per l’interessamento 😉

  7. ciao senti o trovato una guida di slax che dice : avviare slax da una flashdrive usb

    una volta che hai ativvato Slax clikka sull’icona Home sul desktop kde. in questa cartella fai partire il programma Slax-instaler. Riempi tutti i campiinfo in modo corretto e assigurati di dirli di installarla sul tuo drive usb .

    ma sara vero e facili perche io non sono riuscito a farlo pero ci provero fino ala fine

  8. Ciao alessandro, mosso dalla curiosità ho fatto qualche ricerca e qualche prova.
    La procedura automatica che mi segnalavi non ha funzionato.
    Non ho voluto approfondire più di tanto poichè i programmi che ho provato (Slax-installer e Slax -Live-Installer) mi sono sembrati un po’ spartani e, a quanto pare, il progetto di un installatore automatico è stato accantonato per ora in quanto troppo pieno di bug 😦

    “pero ci provero fino ala fine”

    Questo è lo spirito giusto, non mollare 😉

  9. […] SLAX GNU/Linux Come promesso nel post precedente riporto in questo post i passi per personalizzare la nostra […]

  10. Ciao, bella guida, ben fatta, ma ti sei scordato una cosuccia, se per esempio salvo qualcosa nella home, poi al riavvio la perdo….
    Per non perderla devo scompattare l’archivio slaxsave.zip scegliando la dimensione giusta nella root della usb….

    Ciao

  11. Hai ragione, effettivamente manca anche tutta la parte relativa al salvataggio delle impostazioni personali (come lo sfondo del desktop ecc 😉 ), ma è una cosa voluta: mi ero ripromesso di descrivere la cosa in un nuovo post e appena troverò un po’ di tempo da dedicarci lo farò di sicuro.
    Comunque grazie per i complimenti ma soprattutto grazie per la puntualizzazione, di sicuro sarà molto utile a tutti i lettori del post 😉

  12. […] moduli lzm per Slax 6 Nelle guide precedenti abbiamo installato Slax GNU/Linux su una USB memory stick e abbiamo capito come Personalizzare SLAX GNU/Linux aggiungendo i moduli che ci interessano ed a […]

  13. Volevo chiederti se la guida è valida solo per Slax o in generale per tutte le distribuzioni Live…

  14. In linea di massima è applicabile a tutte le distribuzioni Live, ciò che cambia sono i file da copiare nella root della memory stick 😉

    Se sei interessato a breve pubblicherò un nuovo post sul come installare la “Debian Live” su una memory stick USB con tanto di salvataggio delle impostazioni e dei file personali 😉

  15. Hehehe… si, sono molto interessato, grazie… ma come hai capito che volevo installare proprio una Debian? I poteri della SuperMucca sono immensi! 🙂

  16. Sesto senso da SuperMucca e tanta tanta fortuna 😉

  17. Ho girato tremila siti in più di due lingue (ma tanto ne capivo solo 2 ^^) e questo è l’unico che presenta una guida al riguardo fatta VERAMENTE bene.
    quindi niente.
    semplicemente: GRAZIE.

  18. Semplicemente, ho trovato la guida molto utile.
    Ho provato per adesso un paio di distro: DSL, Slax e Fire Hydrant.
    Per adesso ho giocato di + con la Slax che trovo forse la migliore per la semplicità con cui la puoi personalizzare.
    Grazie

  19. ciao,
    molto comoda come base di partenza, salvo il link e riprometto di rileggere con più calma. io intendo installare su usb una distro ubunto e un win xp… il mio problema era per l’appunto rendere avviabile la partizione, per il resto credo che (meno bello magari) dovrei cavarmela alla peggio cun il cd classico di installazione, come fosse su disco interno.
    ciao, ale.

  20. @wert

    Installare Windows XP su penna USB?! Non ti permettere eh! 😛
    Scherzo ovviamente, secondo me potresti avere problemi con il rilevamento dell’hardware (in particolare con la scheda madre forse) qualora tentassi di avviare XP dalla penna USB su una macchina diversa da quella su cui è avvenuta l’installazione.
    Facci sapere com’è andata 😉

  21. Qualcuno ha provato ad installare su Slax openproximity ?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: